Consolidamento debito

Consolidamento debito
Hai più finanziamenti attivi e vorresti ridurre l'importo della rata mensile di tutti i tuoi prestiti oltre che avere il pensiero di una sola rata? Il consolidamento debito è un finanziamento che consente l'estinzione anticipata della propria situazione debitoria in vista di una unica forma di finanziamento che si caratterizza per tempi di rimborso più lunghi e, di conseguenza, importi della rata mensile ridotti.

Il piano di ammortamento rateale del consolidamento debito consta di una quota capitale e una di interessi sul valore del capitale residuo, nell'arco dell'intera durata di finanziamento. Il consolidamento debito è una soluzione perfetta per quanti, gravati dal peso di tanti piccoli debiti, intendano ricorrere a un unico importo su cui computare l'entità di una rata mensile comunque più vantaggiosa.

Perché scegliere il consolidamento debito? Ci sono due ordini di ragioni per optare per consolidamento debito, una pratica e l'altra economica. L'allungamento dei tempi di rimborso ha come effetto una riduzione in termini quantitativi dell'entità della rata ma, allo stesso tempo, offre l'opportunità di una più trasparente gestione della propria condizione di debitore che, altrimenti, renderebbe difficile la gestione di ogni singolo pagamento specie se di modesta entità.

A quali condizioni è possibile ricevere un consolidamento debito? La condizione essenziale è non avere avuto problemi nel pagamento delle precedenti soluzioni di prestito. Prima che un nuovo istituto si faccia carico della vostra situazione debitoria, verificherà i vostri precedenti di pagatore e, nel caso risultiate un soggetto a rischio, difficilmente accetterà la domanda. Se nel vostro precedente prestito avete sottoposto a ipoteca un immobile, il nuovo istituto subentra al precedente mantenendo le medesime garanzie reali.

Chi può sottoscrivere il consolidamento debito? Deve esserci un reddito dimostrabile, la cittadinanza italiana e un'età superiore ai 21 anni. Possono venire accettare anche domande di dipendenti con contratto a tempo determinato e lavoratori autonomi con redditi non del tutto dimostrabili.