Prestiti dipendenti

Prestiti dipendenti
Ai dipendenti pubblici o di una azienda privata si rivolgono le offerte dei prestiti dipendenti. Si tratta di finanziamenti che possono essere ottenuti anche online e con tempi di erogazione assai contenuti, di solito non oltre una settimana lavorativa. Sul web si possono richiedere preventivi di prestiti dipendenti direttamente dal sito ufficiale dell'ente erogatore.

La presenza di un lavoro è, per istituti e società di credito, un fattore di garanzia centrale che assurge alla dimensione ideale nell'eventualità si tratti di un lavoro dipendente a tempo indeterminato. La sicurezza di una busta paga certa e costante mette al riparo il pagatore da eventuali rischio di insolvenza, così anche per la banca è più facile accettare la richiesta.

È questa la ragione delle soluzioni creditizie specifiche per questa categoria di lavoratori di dipendenti. Tra i prestiti dipendenti la variante più diffusa è senza dubbio la cessione del quinto. Come funziona? Il rimborso del credito ricevuto avviene mediante la sottrazione direttamente dalla busta paga dell'importo della rata. Non è più il dipendente che, di fatto, paga i prestiti dipendenti ma il datore di lavoro prima di stornare lo stipendio. Il limite della richiesta di prestito non può superare rate che vadano a intaccare il reddito mensile per un valore superiore a 1/5 del totale.

Un'altra variante dei prestiti dipendenti è rappresentata dal prestito delega. Finanziamento aggiuntivo che, sommandosi alla cessione del quinto, può portare la somma complessiva di prestito esigibile a un valore pari ai 2/5 dello stipendio netto. Il ruolo del datore di lavoro è più contenuto, non gli sono più richiesti versamenti e trattenute.

Infine tra i prestiti dipendenti figura il ventaglio dell'offerta Inpdap: piccoli prestiti, prestiti pluriennali diretti, prestiti pluriennali garantiti. Sei interessati ai prestiti dipendenti? Ricordati allora di allegare alla modulistica delle domanda anche documenti essenziali quali copia della carta di identità o patente, codice fiscale, ultima busta paga e il modello CUD.