Prestiti inpdap

Prestiti inpdap
L'Inpdap (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) ha disposto un’articolata offerta di prestiti a condizioni agevolate rivolti ai dipendenti dello stato. I prestiti Inpdap sono infatti erogati da un fondo, che è parte integrante dello stesso ente, denominato “Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali”.

Questo fondo è formato dall'accumulo delle trattenute sullo stipendio di tutti quei dipendenti, anche iscritti a differenti istituti, che hanno deciso di fornire la propria adesione. I prestiti Inpdap messi a disposizioni coprono diverse tipologie di target ed esigenze: esistono infatti i piccolo prestiti, prestiti pluriennali garantiti e prestiti pluriennali diretti.

I piccoli prestiti Inpdap. Si tratta di finanziamenti con un durata massima di quattro anni e un importo non superiore a 8 volte il valore netto dello stipendio. Sono concessi a dipendenti pubblici che si trovano a dover fronteggiare una situazione di urgenza di credito. Per ottenere un piccolo prestito Inpdap è richiesta la compilazione dei moduli disposti dall'istituto e l'invio alla sede amministrativa relativa al proprio posto di lavoro.

I prestiti Inpdap pluriennali. Se invece la cifra di cui avete bisogno cresce e anche il tempo di rimborso, i prestiti Inpdap pluriennali rispondono alla vostre esigenze. Hanno una durata che va da 5 a 10 anni con un tasso di interesse superiore ai piccoli prestiti. Per richiederli è necessaria l'iscrizione al fondo credito Inpdap da almeno quattro anni. La restituzione può avvenire mediate trattenuta su busta paga. Il tasso di interesse è del 3,90%, a cui si sommano altri capitoli di spesa relativi all'amministrazione e al premio fondo rischi.

Se vi interessano i prestiti Inpdap pluriennali, dovrete presentare domanda, ricordandovi di allagare materiali relativi al vostro stato di salute, direttamente negli uffici amministrativi presso cui lavorate.